L’arte del passo indietro Sovranisti sì, ma en retromarche. Così l’Italia si salva dall’infrazione Il governo gialloverde rispetta le odiate regole europee e rimanda all’autunno i problemi dei conti. Spread in ribasso La battaglia sul commissario

La battaglia sul commissario

Luciano Capone

Reporter:

Luciano Capone

1

04/07/2019

Roma. L’Italia ha sventato la procedura d’infrazione, o quantomeno ha rimandato il problema al prossimo autunno. “La Commissione europea ha preso atto dello sforzo fiscale aggiuntivo annunciato questa settimana dalle autorità italiane” e l’ha ritenuto “sufficientemente sostanziale da non proporre al Consiglio l’apertura in questa fase della procedura per i disavanzi eccessivi per la non conformità dell’Italia al criterio del debito”. Il commissario agli Affari economici Pierre Moscovici ha spiegato che “il governo ha approvato un pacchetto che risponde alle...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.