La disobbedienza civile per la democrazia dei ragazzi di Hong Kong che si ispira a Bruce Lee

Giulia Pompili

Reporter:

Giulia Pompili

5

03/07/2019

Roma. Un milione di persone in piazza si trasforma presto in un dettaglio insignificante quando iniziano a circolare le immagini di una dozzina di ragazzi dentro al Parlamento di Hong Kong armati di vernice spray e di una bandiera nostalgica, di epoca coloniale inglese. Funziona così da sempre, un po’ ovunque: le proteste di piazza possono essere imponenti e altrettanto pacifiche, i tafferugli con la polizia incidentali, ma quando poi la miccia della violenza viene accesa, l’occhio umano non vede...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.