cerca

In America si comincia a vietare i “deepfake”, i falsi dell’intelligenza artificiale

2 Luglio 2019 alle 23:09

Milano. Lo stato della Virginia, negli Stati Uniti, è diventato il primo a far entrare in vigore una legge contro l’uso dei deepfake, e in particolare contro l’utilizzo della tecnologia per la produzione di pornografia non consensuale. Deepfake è una tecnologia basata sull’intelligenza artificiale che consente di creare (in maniera relativamente facile) dei video finti ma realistici. Per esempio: un video in cui Barack Obama dice di aver votato per Donald Trump alle elezioni del 2016, o un video in...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

2

03/07/2019

Articolo Successivo

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi