cerca

Non c’è niente da interpretare, l’oro è della Banca d’Italia

1 Luglio 2019 alle 23:11

I pareri di Draghi, Visco e Conte sono concordi e bocciano la proposta di Borghi (Lega) sulla proprietà delle riserve auree

I l recente parere della Banca centrale europea (Bce) sulla proprietà delle riserve auree ha suscitato letture discordanti, non prendendo esplicita posizione sulla proprietà giuridica dell’oro. L’apparente ambiguità si spiega tuttavia alla luce dei compiti assegnati al Sistema europeo delle banche centrali (Sebc), cui appartiene anche Banca d’Italia, tra i quali quello di detenere e gestire le riserve ufficiali in valuta e le riserve auree degli stati membri: la prospettiva dei trattati è funzionale, dunque esula dalle prerogative della Bce...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

3

02/07/2019

Articolo Successivo

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi