Nelle mani della cancelliera c’è tutta la sua leadership: compostezza e resistenza

Reporter:

Micol Flammini

2

28/06/2019

L’ abbiamo vista tremare di un tremore irreale, dalla testa ai piedi, da una spalla all’altra. Un tremore fitto, continuo, quasi una danza incontenibile, un fremito sofferto, un impulso feroce del corpo alla trasformazione. Le mani, una sull’altra, composte, controllate che sembravano voler ordinare a tutto il corpo di stare fermo. La prima volta che le è accaduto era vicina al presidente ucraino Volodymyr Zelensky, in visita a Berlino per parlare di Russia e accordi di Minsk. I due leader...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.