cerca

Preghiera

26 Giugno 2019 alle 23:10

Beati i perseguitati e dunque beato monsignor Cavina, il vescovo di Carpi costretto a dimettersi in seguito a una campagna mediatica odorosa di zolfo come certe bottiglie di vino cattivo. Che fosse un sant’uomo lo scoprii al tempo del piccolo Alfie: fu lui a prodigarsi affinché Papa Francesco si interessasse al triste caso del bambino malato che il necrofilo stato inglese aveva condannato a morire di asfissia. Poi lo verificai di persona, qualche mese fa. Dopo avermi accolto sulla porta...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

2

27/06/2019

Articolo Successivo

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi