I pm e la fiaba della nuova terzietà-tà-tà

Di Matteo si candida al Csm con Davigo e moltiplica i guai del Csm

3

27/06/2019

Il magistrato Nino Di Matteo, sostituto procuratore nazionale antimafia e pm del processo sulla cosiddetta trattativa Stato-mafia, ha annunciato la sua candidatura alle prossime elezioni suppletive del Csm, che si terranno il 6 e 7 ottobre, nelle file della corrente fondata da Piercamillo Davigo (Autonomia e Indipendenza). In un’intervista al Fatto, il pm palermitano ha motivato la sua decisione con l’esigenza di combattere le “deviazioni clientelari” che avrebbero travolto l’organo di autogoverno delle toghe e dare una “spallata” al sistema...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.