Saga araba di un perdente

L’islamista Morsi non capì che gli egiziani lo avevano votato per non tornare al vecchio regime. Fu cacciato dai suoi generali, finì in disgrazia e in prigione

Reporter:

Rolla Scolari

6

21/06/2019

L a piazza è quella delle rivoluzione del 25 gennaio. È passato un anno e mezzo dalle manifestazioni che hanno portato alla caduta del dittatore Hosni Mubarak e cambiato il corso della storia dell’Egitto e della regione. La folla riunita quel pomeriggio, migliaia di persone che si riparano dal sole con giornali, bandiere nazionali, tappeti da preghiera, mentre le donne lanciano bottiglie d’acqua dai balconi, aspetta con il fiato sospeso i risultati del primo voto democratico nel paese. È il...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.