L’egiziano con sei guardie del corpo

Giulio Meotti

Reporter:

Giulio Meotti

1

21/06/2019

Roma. Qualche giorno fa, il sociologo egiziano-tedesco Hamed Abdel-Samad è arrivato all’Università Goethe di Francoforte. Ha potuto “parlare liberamente – racconta la Frankfurter Allgemeine Zeitung – ma con sei guardie del corpo fuori dalla sala conferenze”. Abdel-Samad non è il solo critico dell’islam sotto scorta in Germania. Un gruppo di ricercatori ha lanciato a Francoforte una iniziativa per una comprensione laica dell’islam. Quattro di loro ora si muovono con guardie del corpo. “Perché sono nella lista di tutti i radicali”,...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.