Boris vs Hunt. Che cosa dobbiamo aspettarci da qui al 31 ottobre

Paola Peduzzi

Reporter:

Paola Peduzzi

3

21/06/2019

Milano. I candidati alla successione della premier britannica, Theresa May, si sono litigati i deputati conservatori per settimane, tra corteggiamenti e sgambetti, e alla fine sono rimasti in due: il predestinato Boris Johnson, ex sindaco di Londra ed ex ministro degli Esteri, e Jeremy Hunt, ministro degli Esteri celebre per aver paragonato l’Unione europea all’Unione sovietica. Ora saranno i membri del partito, 160 mila persone, non moltissime, a scegliere, ma gli anti Boris contavano su un inciampo in questa fase...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.