Cartellone

6

19/06/2019

di Luca Fiore Se è un po’ che non ci tornate o, addirittura, non ci siete mai stati (perché?), andate al Giardino di Boboli per vedere le sedici sculture di Tony Cragg. Fate caso al gusto e l’ordine rinascimentale, che prova a imprigionare nella forma razionale l’impeto della natura. Ma anche al tentativo dello sculture inglese di rappresentare quella stessa forza entropica: è come se la lasciasse deflagrare per poi congelarla. E’ un gesto che contiene, allo stesso tempo, un...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.