Salvini ha un problema col Veneto e col “partito dei commissari”

Reporter:

Valerio Valentini

3

18/06/2019

Roma. Il prossimo, in ordine di tempo, pare sarà quello in Emilia-Romagna. “Essendo una fase di transizione – sospira Guglielmo Golinelli, deputato bolognese della Lega – è inevitabile ricorrere a soluzioni non convenzionali”. Che, nel Carroccio, si concretizzano inevitabilmente con l’invio di un commissario in giro per l’Italia. In Emilia, la scusa sarebbero le regionali imminenti, previste tra l’autunno e l’inverno prossimi. “E allora – suggeriscono a Matteo Salvini alcuni dei suoi consiglieri – meglio farlo prima”. D’altronde, una scusa...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.