cerca

Un Foglio internazionale

16 Giugno 2019 alle 23:09

Un Foglio internazionale
Per comprendere il politicamente corretto, non dobbiamo semplicemente vederlo come un incentivo per un pensiero coerente nel campo dei media, ma piuttosto come un principio di ricomposizione dello spazio pubblico, secondo la logica del progressismo obbligatorio”, scrive il filosofo canadese Mathieu Bock-Coté. “Il nostro tempo è quello della rivoluzione della diversità. E’ accompagnato da un dispositivo inibitorio che censura e induce autocensura in tutti coloro che si oppongono in un modo o nell’altro. Lo fa essenzialmente per patologizzare il dissenso...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

105

17/06/2019

Articolo Successivo

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi