Escalation velocissima Altre due petroliere in fiamme nel Golfo. Pompeo accusa l’Iran L’America applica la politica della “pressione massima” contro Teheran. Sequenza di attacchi lunga un mese “Non parliamo con Trump”

“Non parliamo con Trump”

1

14/06/2019

Roma. Dopo la firma dell’accordo sul nucleare nel luglio 2015 e quindi nella fase terminale dell’Amministrazione Obama, l’Iran cominciò a fare manovre di disturbo molto aggressive contro le unità della marina americana nel Golfo persico. Gli iraniani sfioravano le grandi navi avversarie con imbarcazioni leggere e droni, puntavano laser negli occhi dei piloti di elicotteri e aerei, non perdevano occasione di umiliare i rivali davanti alle loro coste. Nel gennaio 2016 catturarono persino dieci marinai americani che erano andati alla...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.