Oltre a Fca. A che punto è l’avventura mineraria di Elkann

3

05/06/2019

Milano. Oro, palladio, platino. Non c’è solo la preoccupazione di “sistemare” Fiat Chrysler in una casa comune con Renault e, magari, Nissan, a occupare i pensieri di John Elkann. In questi mesi Exor Investment, il braccio operativo londinese della finanziaria del clan Agnelli si è mosso con decisione sul fronte delle materie prime, con un duplice obiettivo: fare buoni affari approfittando dei bassi tassi di interesse che limitano l’impegno finanziario; accumulare posizioni in metalli strategici per l’industria, specie dell’auto, affamata...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.