Berlino vuole l’innovazione senza perdere l’identità

17

04/06/2019

Per circa due anni dopo l’annuncio del progetto e l’avvio dei lavori di ristrutturazione, Google deve però fare i conti con le proteste incessanti dei locali. Gli abitanti del quartiere, organizzati in vari gruppi, di cui “Fuck Off Google” rappresenta l’ala d’azione, sono preoccupati che il campus di Kreuzberg possa diventare l’accelerante di un processo di gentrificazione già in atto. Temono un ulteriore innalzamento degli affitti e l’alterazione del prezioso equilibrio multikulti della zona. Seguono sit-in, manifestazioni, presidi permanenti, lanci...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.