Lunga vita agli eurocrati, unici portatori sani dell’interesse europeo

Lo scrittore austriaco Robert Menasse va controcorrente, difende i più tartassati dai sovranisti e delinea l’Ue che verrà

Reporter:

Micol Flammini

3

29/05/2019

Roma. Non è stato un voto europeo e in quella tavolozza c’è sicuramente un po’ troppo nero, soprattutto l’ombra che investe Francia e Italia, attesa ma pur sempre angosciante, non è di conforto, ma questi cinque anni serviranno a cambiare tutto, a crescere, a prendere delle decisioni all’interno dell’Unione europea. Per Robert Menasse possiamo rimanere ancora ottimisti, tutto dipenderà dal nuovo Parlamento, dai futuri volti che popoleranno le istituzioni europee, talmente lontane e impalpabili che anche lui, filosofo e scrittore,...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.