In carcere non ci sono i poveracci, brutta parola. Al massimo gli abbisognevoli

2

29/05/2019

P rima di raccomandare un libro sul, anzi dal, carcere, voglio fare due osservazioni. Una lessicale, contro la frase fatta sulla galera, che “ci vanno solo i poveracci”. Frase piena di condiscendenza e distanza mascherate da commiserazione. In galera vanno i poveri. Poveraccio forse all’origine ebbe un tono compassionevole, ma presto approdò al disprezzo. Dite a uno a Roma “Sei un poraccio”, vuol dire non vali niente, nun sei un cazzo. Il Vangelo dice Beati i poveri, non beati i...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.