cerca

Il Pd che funziona è quello riformista

28 Maggio 2019 alle 23:09

Dati sulle preferenze e caso Puglia indicano la strada necessaria per il nuovo Pd

Bene, ma non benissimo. Il risultato elettorale del Pd alle europee è un chiaroscuro, tutto sommato più chiaro che scuro, ma che rischia di essere percepito in maniera distorta come un successo a causa della disfatta del M5s. Come dice l’Istituto Cattaneo guardando i flussi elettorali, il Pd tiene in gran parte il suo elettorato del 2018 ma una “scarsa capacità di espansione”, cioè non ne prende molti di nuovi. Su questo punto va notato che la strategia di “dialogo”...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

3

29/05/2019

Articolo Successivo

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi