cerca

IL BALLO DEL LINGOTTO Fusione della provvidenza con Renault Un grande manager scomparso, uno arrestato e il magnifico opportunismo di Elkann portano Fiat a essere globale. Per l’industria italiana è la chance di avere una prospettiva dopo un anno molto grave

28 Maggio 2019 alle 23:09

L a fusione proposta da Fiat Chrysler Automobiles a Renault è il prodotto, in parte rilevante, di una serie di coincidenze. La prima è la prematura morte di Sergio Marchionne, che aveva cercato una alleanza americana per Fca, con General motors, prim’ancora che europea, ma senza successo. La seconda è l’arresto in Giappone di Carlos Ghosn, altro manager cosmopolita che avrebbe voluto una fusione tra Renault e Nissan/Mitsubishi. Una unione vera e propria – e non più un incrocio azionario...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

7

29/05/2019

Articolo Successivo

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi