cerca

Le mani di Salvini sulla Difesa, mentre cresce il partito “Giorgetti premier”

23 Maggio 2019 alle 23:10

Roma. La versione ufficiale vuole che di rimpasto manco si parli. “Roba da Prima Repubblica che non c’interessa”, dice, liquidatorio, Giancarlo Giorgetti, che in cuor suo confida ancora di riuscire a convincere Matteo Salvini della necessità di far saltare il tavolo dopo il voto di domenica, e sempre più va convincendo se stesso dell’opportunità di assumersi – ma a patto che il tutto passi per nuove elezioni da tenersi a fine settembre – la responsabilità di fare il premier. E...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

4

24/05/2019

Articolo Successivo

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi