cerca

L’Italia profonda narrata tra musi di vacche, meste ebbrezze e vecchi pregi

22 Maggio 2019 alle 23:10

I nutile mettersi a elencare i presunti limiti de L’Italia profonda (GOG editore, 96 pp., € 9 euro), breve pamphlet appenninocentrico scritto – in realtà detto, essendo propaggine editoriale di una chiacchierata pubblica tenutasi a Palazzo dei Piceni a Roma – da Franco Arminio, paesologo militante e residente a oltranza (che significa stanziale nella sua accezione morale), e da Giovanni Lindo Ferretti, cantore e scrivano, montano italico cattolico romano, “partito bimbo e tornato uomo” a vivere “sui monti / tra...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

2

23/05/2019

Articolo Successivo

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi