cerca

Palude e rimpasto

21 Maggio 2019 alle 23:09

Roma. Giancarlo Giorgetti, l’uomo che tenta di governare mentre Salvini e Di Maio si esercitano nella campagna elettorale permanente, l’ha chiamata “paralisi”. Luca Zaia, il pragmatico presidente leghista del Veneto, è invece ricorso al temine “palude”. Mentre Giorgia Meloni, che osserva interessata dall’esterno, ha usato la parola “stallo”, perché, ha detto il capo di Fratelli d’Italia, “questi del governo non riescono a decidere neanche sulle questioni più semplici”. E allora, nel momento in cui Di Maio e Salvini si scambiano...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

1

22/05/2019

Articolo Successivo

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi