Le voci, i volti, le storie, i progetti, le paure. Cronaca di una giornata da infiltrati nel pullman dei leghisti da Grosseto a Milano

1

21/05/2019

L a lussuosa station wagon nera entra nel parcheggio davanti al velodromo di viale della Repubblica quasi a passo d’uomo, increspando appena la superficie delle pozze che il temporale del mattino ha riempito d’acqua e fanghiglia. Dal lato del guidatore esce una figura d’uomo allampanato, l’aria da dongiovanni nella sua incipiente fase di decadimento: “Ma dove vanno – chiede – tutti questi comunisti?”. E allora subito, anonima ma rappresentativa dell’umore generale, dal nugolo di persone assiepate nel piazzale, s’alza una...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.