Cento ebrei sotto attacco. Helsingborg, laboratorio dell’antisemitismo europeo

Giulio Meotti

Reporter:

Giulio Meotti

2

16/05/2019

Roma. Dal porto di Helsingborg, nel sud della Svezia, la Danimarca è vicinissima. Appena dieci chilometri separano la svedese Helsingborg dalla danese Helsingor e nell’ottobre 1943 lì arrivavano le barche che portavano in salvo gli ebrei danesi. Due giorni fa, Helsingborg ha visto l’aggressione a una donna appartenente alla locale comunità ebraica, accoltellata nove volte per strada in una delle ore di punta del mattino. “Ancora una volta gli ebrei in Europa sono in pericolo”, ha detto il capo di...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.