La “moderazione” di Di Maio sulla giustizia

Perché è eversivo dire che le procure “appurano comportamenti illeciti”

3

15/05/2019

Per molto tempo abbiamo riso dell’ignoranza di Luigi Di Maio, ma ci sono casi in cui c’è poco da stare allegri. Se il capo politico del M5s sbaglia un congiuntivo, sappiamo che non potrà cambiare la grammatica; se dice “presidente Ping” non cambierà il nome del presidente cinese; se mette Pinochet in Venezuela non cambierà i libri di storia o di geografia. Se invece il vicepremier non capisce cos’è e come funziona lo spread oppure ignora i princìpi costituzionali e...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.