Codice rosa

Paola Peduzzi

Reporter:

Paola Peduzzi

1

10/05/2019

Milano. Se non ci possono stare i maduristi, nell’ambasciata venezuelana a Washington, ci staremo noi, dice Medea Benjamin, capo di Code Pink, il gruppo di estrema sinistra che occupa la sede diplomatica dal 24 aprile scorso – quando gli Stati Uniti hanno revocato lo status diplomatico agli emissari di Maduro – per “evitare” che arrivino le feluche dell’impostore Juan Guaidó, il presidente dell’Assemblea nazionale sostenuto dagli americani. Gli occupanti sono circa una cinquantina, vivono, dormono, appendono cartelli, urlano nel megafono...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.