cerca

Pöttering raffredda il flirt tra Ppe e sovranisti: “Sono antieuropei”

7 Maggio 2019 alle 23:10

Bologna. A venti giorni dalle elezioni europee i sondaggi sembrano disegnare un quadro senza sconvolgimenti epocali, gelando le speranze di uno sfondamento da parte dei partiti nazional-populisti. In Italia il duo Salvini-Di Maio ha agitato la prospettiva dello sfondamento come premessa per una specie di palingenesi dell’Unione made in Italy, quasi che l’Europa fosse una proiezione naturale del cortile di casa. E ora che questa prospettiva sembra ridimensionarsi, si fa un gran parlare, in Italia e altrove ma soprattutto in...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

3

08/05/2019

Articolo Successivo

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi