cerca

Cosa fare con il candidato Puigdemont? Il nuovo dilemma Ue

7 Maggio 2019 alle 23:10

Milano. Carles Puigdemont, ex governatore secessionista della Catalogna, oggi esiliato a Waterloo, Belgio, per sfuggire al giudizio dopo il referendum illegale dell’ottobre del 2017, ha messo l’Unione europea davanti a più di una situazione inedita. Dapprima ha testato la resistenza dell’Unione con il tentativo fallito di rivoluzione/secessione catalana, che sarebbe stata pacifica ma dolorosissima e piena di incognite. Nelle prossime settimane, invece, Puigdemont potrebbe costringere l’Ue a una nuova incognita: come gestire un eurodeputato in esilio? Negli ultimi tempi Puigdemont,...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

3

08/05/2019

Articolo Successivo

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi