cerca

La città stato vuole l’auto elettrica

6 Maggio 2019 alle 23:11

James Dyson, fondatore dell’omonima casa di aspirapolveri diventata di recente una tech company, è stato per anni uno dei più accesi fautori della Brexit. Quando poi la Brexit ha cominciato a mostrarsi per quello che era, e il Regno Unito si è trovato a guardare nel baratro di un’economia declinante, Dyson ha annunciato che avrebbe trasferito la sua attività fuori dal Regno. Ovviamente, sulla testa di Dyson sono piovute accuse infinite di ipocrisia e tradimento, ma è interessante vedere dove...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

16

07/05/2019

Articolo Successivo

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi