Il caso Scruton è la biopsia della nostra società. Così si scatena la caccia alle streghe

Il filosofo inglese aveva criticato il Partito comunista cinese, Soros e l’uso della parola “islamofobia”. Ha perso il posto nel governo May Scrive lo Spectator (27/4)

7

06/05/2019

A volte uno scandalo non è solo uno scandalo, ma è una biopsia della società”, scrive Douglas Murray sullo Spectator: “Così è stato per l’assalto a Sir Roger Scruton (un filosofo conservatore di grande fama, ndt), che nelle ultime settimane è stato insultato dalla stampa, licenziato dal governo ed è stato processato per tutto il lavoro svolto nella sua vita. Scruton non è la prima vittima di questa versione moderna della folla indignata. Quattro anni fa lo scienziato premio Nobel...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.