cerca

Tutti i punti deboli dell’inchiesta (fumosa) su Armando Siri

3 Maggio 2019 alle 16:03

Roma. Sono tante le cose che non tornano nell’indagine nei confronti del sottosegretario alle Infrastrutture e ai Trasporti Armando Siri, accusato di corruzione dalla procura di Roma nell’ambito di un’inchiesta partita a Palermo. Secondo gli inquirenti, il senatore e sottosegretario leghista avrebbe asservito le sue funzioni e i suoi poteri “ad interessi privati”, ricevendo “la promessa e/o la dazione” di una tangente da trentamila euro da parte dell’imprenditore Paolo Arata, amministratore di varie aziende del settore eolico, in cambio dell’inserimento...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

3

01/05/2019

Articolo Successivo

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi