cerca

SALVINI, L’UNGHERESE VOLANTE

3 Maggio 2019 alle 16:07

Roma. Indipendentista in Veneto e nazionalista a Roma, repubblicano a Washington e comunista a Pyongyang, russofilo a Parigi con Marine Le Pen ma atlantista a Varsavia con Jaroslaw Kaczynski, Matteo Salvini ieri ha incontrato Viktor Orbán a Budapest, quel famoso primo ministro ungherese che è un omaccione da filo spinato e torrette di guardia, ma è anche un membro del Partito popolare europeo, cioè la formazione di Angela Merkel, quel partito dei cristiano democratici cui Salvini guarda con interesse in...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

1

03/05/2019

Articolo Successivo

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi