cerca

Il destino delle yazide conferma che il dolore trova sempre nuove vie per infierire

3 Maggio 2019 alle 16:03

N el nome del padre, del figlio e dello spirito. Alcuni nemici del cristianesimo trinitario l’hanno accusato di politeismo per questo. Fra quelle tre persone manca la madre, il nome della madre. Una legge in Iraq (non solo là) decreta che il nato da un padre musulmano, o da un padre sconosciuto, sia registrato come musulmano. La madre non c’entra, è solo il tramite. Ora le giovani madri yazide liberate dalla caduta territoriale dell’Isis fanno conti tragici con questa legge,...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

2

01/05/2019

Articolo Successivo

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi