Garantista non troppo

4

30/04/2019

Roma. “I processi si fanno nei tribunali e non sui giornali o in Parlamento. Se invece decidiamo che uno si alza la mattina e dice questo è colpevole e questo no, questo è antipatico e questo è simpatico, allora chiudiamo i tribunali e diamo in mano a qualche giornale la possibilità di fare politica”. A lanciare questo duro monito contro il processo mediatico è stato lunedì mattina il vicepremier Matteo Salvini, intervenendo sul caso che coinvolge il sottosegretario leghista Armando...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.