Rigenerare la democrazia

Viaggio nella Algeri del post Bouteflika, dove si riscopre la libertà di tornare a parlare del futuro e si lavora per costruire la società civile, piegata dal regime

Reporter:

Rolla Scolari

8

26/04/2019

Algeri. La novità è il capannello, indizio di democrazia in embrione e primordiale nucleo di una società civile in via di ricostruzione. I gruppi si formano lungo la via Didouche Mourad, che prende il nome da uno dei combattenti della guerra d’indipendenza algerina, fondatore del partito che ha fatto la nazione e ancora oggi guida il paese, il Fronte di liberazione nazionale. Il boulevard alla francese è da dieci settimane cuore delle manifestazioni che scuotono l’Algeria e che hanno portato...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.