I no-euro che hanno fatto flop in Italia ora vanno a Strasburgo

4

17/04/2019

Roma. Fallita in Italia la retorica no-euro, con gli Alberto Bagnai e i Claudio Borghi costretti a scusarsi con i propri sostenitori-follower per far parte del governo di un paese ancora nell’euro, la Lega salviniana decide di esportare il sovranismo candidando i nemici della moneta unica: gli antieuropeisti all’Europarlamento. Da Antonio Maria Rinaldi, candidato nella circoscrizione dell’Italia centrale insieme alla sindaca di Cascina Susanna Ceccardi (un test per lei in vista delle elezioni regionali in Toscana del 2020), alla signora...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.