La trasparenza, ultimo rifugio delle canaglie

8

15/04/2019

Sta di fatto che l’azione illegale e proditoria contro atti liberi delle democrazie aggredite dal jihadismo, quella di Wikileaks nel 2010, prende una luce ancora più sinistra dalle trame assangiste del 2016, quando in collaborazione con bei tipi come il trumpiano di spalla Roger Stone e altri il giornalismo investigativo trasparente di cui si blatera fu impegnato, a stretto contatto e in alleanza con i pirati informatici della Russia di Putin, nel tentativo, riuscito, di dare – di nuovo con...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.