cerca

“Educando nell’uguaglianza”, l’orrenda censura dei classici dell’infanzia

16 Aprile 2019 alle 10:25

Roma. Da anni la letteratura occidentale è sotto pressione da parte del politicamente corretto. Dalle scuole d’America sono scomparsi molti classici, come “Le avventure di Huckleberry Finn” di Mark Twain e “Il buio oltre la siepe” di Harper Lee, capolavori antirazzisti in odore di razzismo. Ma il tentativo di plasmare una nuova mentalità progressista sembra rendere necessario anticipare un po’ i tempi e non aspettare le letture adolescenziali. E’ importante iniziare subito, con le fiabe per bambini. Fu l’iperfemminista ministero...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

2

16/04/2019

Articolo Successivo

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi