Cubani che reprimono in Venezuela

L’intelligence castrista sta aiutando Maduro Scrive Bloomberg (1/4)

6

15/04/2019

Gli uomini che hanno strappato le unghie a Carlos Guillen e che gli hanno stretto una busta di plastica attorno al volto nel quartier generale del controspionaggio a Caracas erano venezuelani”, scrivono Ethan Bronner, Alex Vasquez e David Wainer su Bloomberg: “Ma le autorità che hanno sorvegliato la tortura erano cubane. Gullen, un ex tenente dell’esercito venezuelano accusato di tradimento, ha detto che l’accento spagnolo degli ufficiali ha svelato la loro nazionalità. Gli accenti sono stati un indizio anche per...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.