Banche, Tav, e autonomia: il Veneto diventa la vittima sacrificale del governo

Così Salvini tradisce il nord-est

Reporter:

Valerio Valentini

1

27/03/2019

Roma. Gianantonio Da Re, il suo timore che la beffa possa concretizzarsi, lo esprime in una frase lasciata a metà: “Sarebbe il colmo che non sfruttassimo questa congiunzione astrale”, sospira il segretario della Lega veneta, citando, chissà quanto inconsapevolmente, la ormai proverbiale “cometa di Halley” evocata nelle chiacchierate proibite dei grillini romani. “Siamo al governo della regione, siamo al governo del paese e abbiamo anche un ministro, veneto e leghista come Erika Stefani, che si occupa della questione”. La questione...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.