cerca

Nella piazza del People’s vote si è sognato su quelle “crepe” che si aprono ora nella gestione della Brexit

26 Marzo 2019 alle 11:58

I volti della piazza, le speranze, l’idea che ignorare un milione di persone non è democratico. Ora molto è nelle mani di Corbyn, che alla marcia non si è presentato

Londra. A tre giorni (che nell’orizzonte temporale di Brexit sono un’eternità) dalla marcia di Londra, l’ipotesi di un secondo referendum che confermi o annulli Brexit è esattamente dov’era prima: per aria. Al massimo, in leggerissima ascesa: un po’ per meriti suoi, perché “Too big to get ignored” come ha titolato ieri il Guardian, un po’ per demeriti altrui, perché della Brexit ancora non si trova il bandolo e, allora, ributtare la palla nel campo degli elettori potrebbe essere una soluzione...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

5

26/03/2019

Articolo Successivo

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi