cerca

Andrea's Version

26 Marzo 2019 alle 11:58

La gogna consisteva in un collare di ferro assicurato a un muro o a un palo, e stretto intorno al collo del condannato, con totale libertà del popolo di infierire sul reo con sputi, insulti, percosse e quant’altro. Il collare di ferro adesso è scomparso, né il popolo può più infierire sul reo con sputi e percosse, anche se, forse forse, con insulti e quant’altro (tutto virtuale, eh) un poco sì. Ma adesso che Battisti ha confessato davanti al magistrato...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

1

26/03/2019

Articolo Successivo

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi