cerca

26 Marzo 2019 alle 11:58

S critto con buona prosa dalla senatrice del M5s Elena Fattori, “Il Medioevo in parlamento” è interessante per quello che non dice. Non c’è una tesi ed è sbagliato fin dal titolo. Nel medioevo nessuno avversava la scienza o dava la “caccia alle streghe”: come si possono ripetere luoghi comuni falsi, sedendo sugli scranni del Parlamento? Questi vivono su internet, ma non leggono Wikipedia. A parte il solito mantra da analfabeti in filosofia politica, cioè che “la scienza non è...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

2

26/03/2019

Articolo Successivo

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi