Salvate la riforma dei Beni culturali

Tutela e valorizzazione, arte e turismo, soprintendenze uniche. Il grande archeologo Andrea Carandini difende la “rivoluzione” di Franceschini, attaccata dalle corporazioni e dai “conservatori radicali”

9

18/03/2019

Tornare alle soprintendenze archeologiche separate? Una cosa dissennata! L’opposizione alla Riforma Franceschini? Un atteggiamento reazionario!”. Studioso che ha fatto la storia dell’archeologia proveniente da una famiglia che ha fatto la storia d’Italia, Andrea Carandini parla con gentilezza raffinata, ma il tono è tanto più tagliente quanto più sta attaccato ai fatti. “Un archeologo che pare uscito da un romanzo di Agatha Christie” lo ha definito Boris Johnson nel sul libro “Il sogno di Roma”: affascinato da una visita al sito...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.