2

20/03/2019

Naturalmente, ogni volta che rendiamo onore a giovani uomini (e donne) come Lorenzo Orsetti, ci chiediamo se vorremmo che nostro figlio, nostro nipote, facesse lo stesso, partisse per battersi in difesa dei suoi e nostri ideali. Non vorremmo, cercheremmo di dissuaderli, di tenerli di qua, dove la guerra non è arrivata se non in qualche feroce assalto terroristico, affare di polizie. I genitori di Lorenzo-Tekoşer hanno detto di essere orgogliosi del proprio figlio, e di aver cercato di dissuaderlo, di...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.