cerca

Putin non ha fretta

30 Gennaio 2019 alle 16:08

Roma. La notizia dell’arrivo di quattrocento soldati mercenari russi in Venezuela continua a trascinarsi una domanda: ma dove saranno andati a finire? Quattrocento persone non sono certo poche, cosa fanno, dove vivono, come si muovono? A dare la notizia è stata l’agenzia Reuters dopo attente verifiche. L’esercito mercenario avrebbe fatto scalo a Cuba, paese amico di Nicolás Maduro, per poi proseguire fino a Caracas. Le truppe di soldati irregolari sono spesso presenti negli scenari in cui il Cremlino non vuole...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

10

28/01/2019

Articolo Successivo

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi