Il caso Di Maio e i doveri della Consob

Il silenzio di Savona su un governo irresponsabile con le aziende quotate

3

29/06/2019

Chissà se nella caverna di Socrate e Platone si è sentito il boato, o anche solo una flebile eco, delle dichiarazioni del ministro Luigi Di Maio contro Atlantia. Chissà se il neo presidente della Consob Paolo Savona attiverà gli annunciati strumenti di “intelligenza artificiale” per verificare se i messaggi a mercati aperti diffusi dall’intelligenza naturale del leader del M5s hanno avuto un impatto anomalo su un titolo quotato, tanto da rientrare nelle ipotesi di manipolazione di mercato (che è causata...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.