Quei carnefici cosi’ moderni

Erano dei luminari dell’anatomia. Usarono le vittime del nazismo per fare ricerca. Non nei lager, ma in aula

Giulio Meotti

Reporter:

Giulio Meotti

13

15/06/2019

Ogni tanto in Germania un oscuro segreto riemerge dalla terra. Il 1° settembre 2016 fu riesumato a Berlino un certo numero di ossa umane in un sito vicino al luogo in cui scienziati nazisti effettuavano ricerche su parti dei corpi delle vittime di Auschwitz spediti dal dottor Josef Mengele. Furono ritrovate nell’area della Libera università di Berlino (Freier Universitaet). Poi resti umani furono rinvenuti nel corso di lavori di ristrutturazione nell’ospedale Max Planck a Monaco di Baviera. Erano i campioni...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.