cerca

Il Csm e il gran festival dell’ipocrisia

14 Giugno 2019 alle 23:11

Roma. “Sa cos’è che trovo insopportabile? Trovo insopportabile questo festival dell’ipocrisia”, dice Roberto Castelli, ministro della Giustizia dal 2001 al 2006, e passato alle cronache probabilmente come il ministro più odiato di sempre dai giudici. “Trovo indisponente questo collettivo ‘cadere dalle nubi’, come direbbe Checco Zalone. Ma qualcuno la vuole dire la verità? Ciò che emerge adesso dal Csm, il degrado, gli scambi, le spartizioni, il mercato, è un sistema codificato che tutti, intendo tutti, e ripeto ‘tutti’, conoscono perfettamente....

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

1

15/06/2019

Articolo Successivo

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi